Lapis afgano

Il lapis afgano o lapislazzuli è sempre stato tra i minerali più apprezzati in antichità, grazie alla sua evidente bellezza. Il lapislazzuli è una gemma opaca composta da diversi minerali come la lasurite, responsabile del suo colore blu intenso, e
della calcite, che causa le striature bianche e di pirite. Esistono certamente altri giacimenti di lapislazzuli, ma quello afgano rimane il migliore per reputazione ed esperienza ed è attivo da più di 7000 anni. Per i suoi numerosi giacimenti il lapislazzuli è diventato nel 1984 la pietra nazionale del Cile. Il lapislazzuli è una pietra molto particolare ed ha bisogno di accurate attenzioni.
Non può essere esposta nè a fonti di calore, nè ad acqua bollente, così come bisogna evitare saponi, soluzioni acide e saline.